Dietro alle quinte

Qualcuno di voi mi sta seguendo ormai da mesi nella mia avventura. Vede foto e posti meravigliosi, ed io alle prese con trekking, scooter, mare, barche, gente con carnagione scura od occhi a mandorla.
C’è un lato che non si vede nelle mie foto,e sono quei momenti nei quali vorresti il tuo divano, il tuo letto o semplicemente il tuo bagno!
Non sono nulla comparati con i giorni in cui gli occhi ed il cuore si riempiono di immagini ed esperienze uniche, ma ci sono.
Sono quei giorni nei quali ci sono 35-40 gradi, un sole che brucia e tu devi uscire con il tuo zaino stracarico e andare alla fermata dell’autobus possibilmente senza spendere soldi per un taxi.
O quando entri in un bagno, l’odore ti chiude la gola , e trovi mille modi per non toccare nulla, ripetendoti che quando torni in Italia dovrai farti un check up completo. Per non parlare della carta igienica, scordatevi i tre veli della scot**x, quando hai la fortuna di trovarla e di usarla ti accorgi troppo tardi che ce ne sono solo due e infinitesimalmente sottili, e sono rimasti appiccicati in quel posto. Già ! La carta igienica ed i fazzolettini di carta sono una delle cose che più mi mancano!
O quando hai la fortuna di trovarti in mezzo ad un temporale per strada in qualche paesino, in infradito ti ritrovi i piedi sommersi nell’acqua dove galleggia di tutto.
E poi, quando per risparmiare anche solo 3 € ti fermi mangiare in uno di quei posti che nelle guide sarebbero considerati ad alto rischio salute, ma tu per fortuna le guide non le leggi !!
E ci sono decine di momenti in cui stringi i denti, imprechi, od incroci le dita, perché sai che poi c’è il lieto fine.

Jpeg

Jpeg

Torna alla pagina precendente

Lascia un commento

2 × 1 =

Translate »